Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 

facebook
instagram
youtube
whatsapp
phone

Olive irpine: Ravece

2020-06-08 17:56

author

olive irpine,

Olive irpine: Ravece

Ravece :sensazioni di amaro e piccante, in armonia con l'elevato contenuto in polifenoli.

 

 

 

Olive Irpine: Ravece

 

 

La più nota e sicuramente anche la più diffusa in Irpinia è la Ravece. E' molto apprezzata per produttività ma soprattutto  per le caratteristiche organolettiche dell'olio. Ha dato il nome all'unica DOP presente nella provincia di Avellino, "Irpinia Colline dell'Ufita". L'olio è di colore verde, se giovane, fino a giallo paglierino, di diversa intensità. All'olfatto si rivela fruttato, con piacevoli note erbacee e netti sentori di pomodoro acerbo, percepibili distintamente anche al gusto; all'assaggio è armonico, con intense, ma sempre piacevoli ed equilibrate sensazioni di amaro e piccante, in armonia con l'elevato contenuto in polifenoli. Le tecniche di coltivazione degli oliveti sono quelle tradizionali dell' Irpinia, che assicurano all'olio che ne deriva l'elevato e noto pregio qualitativo. La raccolta viene effettuata nei mesi di novembre e dicembre e le olive vengono molite entro 24 ore  dalla raccolta. La resa varia dal 16% al 22%. La Ravece è una cultivar di origine sconosciuta, ma almeno dal ‘500 diffusa quasi esclusivamente nel territorio ufita-arianese, componente privilegiata della dieta mediterranea che in quest'area si caratterizza sul trinomio vino pane e olio. La notevole presenza di note aromatiche e il suo gusto fruttato intenso fa prediligere l'uso di quest'olio su piatti di una certa consistenza, come minestre a base di legumi, gustose pastasciutte della tradizione irpina, zuppe, bruschette e grigliate di carne.

irpiniaravece-1591631690.jpg

Area di produzione

L'area di produzione dell'olio "Irpinia Colline dell'Ufita DOP" di fatto coincide con quella di coltivazione della varietà che è assurta a simbolo dello sviluppo dell'olivicoltura di qualità dell'Irpinia e non solo: la Ravece. In particolare, l'area comprende 38 comuni dell'Ufita e della Media Valle del Calore, in provincia di Avellino, che sono: Ariano Irpino, Bonito, Carife, Casalbore, Castel Baronia, Castelfranci, Flumeri, Fontanarosa, Frigento, Gesualdo, Greci, Grottaminarda, Lapio, Luogosano, Melito Irpino, Mirabella Eclano, Montaguto, Montecalvo Irpino, Montefusco, Montemiletto, Paternopoli, Pietradefusi, San Nicola Baronia, San Sossio Baronia, Sant'Angelo all'Esca, Savignano Irpino, Scampitella, Sturno, Taurasi, Torella dei Lombardi, Torre le Nocelle, Trevico, Vallata, Vallesaccarda, Venticano, Villamaina, Villanova del Battista, Zungoli.

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder